fbpx
consigli studiare lingua araba
Istruzione

11 consigli per studiare la lingua araba

Studiare arabo è una sfida importante, lo sappiamo bene. Può essere addirittura traumatico all’inizio. Lo è stato anche per me. Sono bastati circa 2 anni per abituarmi alla lingua araba, entrare nella sua prospettiva, riuscire a parlare e capire l’arabo e gestire le principali attività quotidiane. Poi scopri che pochi capiscono l’arabo standard e devi studiare anche i dialetti arabi, ma questa è tutta un’altra storia…avventurosa. Senza dubbio! Ho raccolto la mia esperienza da arabista per darvi alcuni consigli per studiare al meglio la lingua araba.

Ecco 11 consigli per studiare l’arabo:

  1. Non limitarti a un solo libro per studiare l’arabo, ce ne sono diversi. Io faccio solitamente riferimento a 3 manuali. Leggi l’articolo dedicato ai 3 migliori manuali di lingua araba.
  2. Usa il meno possibile la traslitterazione in caratteri latini. Tu devi imparare l’arabo, non a traslitterarlo!
  3. Buttati e parla, formulando periodi semplici. Non esagerare con le subordinate. Il messaggio sarà più chiaro.
  4. Su Youtube trovi tanti video creati da insegnanti arabofoni per bambini arabofoni. Partiamo dall’alfabeto, impariamo le parti della casa, i colori, ecc.: non siamo tanto diversi da quei bambini, se ci pensate.
  5. Quando hai già un buon livello (A2) inizia a cercare dei video un po’ più elaborati, legati a temi più complessi: per esempio, l’ambiente, l’immigrazione, interviste. Prendi appunti, segna le parole più importanti. In questo modo sforzerai al massimo la comprensione orale e riuscirai a capire se riesci a distinguere vocali brevi da quelle lunghe e la differenza tra ذ، د، ض oppure tra  س e ص, ecc. Se i video sono troppo veloci, clicca su “Impostazioni” e diminuisci la velocità (non troppo però altrimenti si capisce ancora meno).
  6. Se ti vuoi buttare sui dialetti, opta per i film in lingua araba: più facilmente troverai film in dialetto egiziano.
  7. Leggere e ascoltare le notizie di al-Jazīra, in arabo standard, per lo più senza casi. Cerca sul dizionario quello che non capisci. (Consiglio il famoso Traini come dizionario ar-ita/ita-ar in formato cartaceo; Reverso e Glosbe come dizionari online.)
  8. Il consiglio più grande è partire per un paese arabo. In poco tempo migliorerai tantissimo, perché sarai obbligato a usare la lingua. Molto probabilmente le persone del posto capiranno che sei straniero, o addirittura italiano. Incontrerai persone che conoscono l’inglese, il francese e persino l’italiano e vorranno metterti a tuo agio, così inizieranno a parlare la tua lingua. Non importa! Tu fai capire che vuoi parlare arabo con loro (ne saranno felici) e soprattutto non fare il furbo, perciò non usare assolutamente l’inglese o il francese!
  9. Se partire ti fa paura, cerca un gruppo di scambi linguistici su Facebook e scrivi un post in cui spieghi la tua necessità di parlare l’arabo. Verrai stupito dal numero di persone che hanno il tuo stesso obiettivo. Troverai anche arabofoni che ti aiuteranno in arabo se tu li aiuterai in italiano! Uno scambio equo, direi.
  10. Non fermarti allo studio della lingua, ma scopri la sua cultura, la storia, la letteratura, l’arte…Lo studio di una lingua non può essere completo se non è inserita all’interno del suo contesto.
  11. Mai arrendersi. Questo è l’ultimo punto, tuttavia uno dei più importanti. Iniziare può spaventare chiunque e farai più errori che altro. Col passare del tempo (non tanto tempo, lo giuro!) smetterai di disperarti e comincerai a divertirti.

2 thoughts on “11 consigli per studiare la lingua araba

  1. D’accordo su tutto.Ma è traumatizzante realizzare che la regionalizzazione linguistica è così forte che l’Arabo standard ormai sta diventando desueto e i Locali quasi non apprezzano coloro che si sforzano di usarlo per comunicare.

Lascia un commento